Udine 2009: LIUBOU CE

Splendida,  incantevole e soprattutto espressiva, questi sono solo alcuni dei tanti aggettivi che si possono attribuire alla vincitrice del Torneo Internazionale Città di Udine Liubou Charkashyna:  la ginnasta Bielorussa classe 1987 che sabato 10 ottobre al palasport Carnera ha dato prova di essere al top della forma, con esecuzioni che hanno lasciato a bocca aperta gli spettatori diquesto importante evento sportivo. 

Team LiubouQuesto per la Società Nervianese non può che essere di buon auspicio, visto che è proprio l’atleta Bielorussa che il Presidente Giampiero Barzacca ha ingaggiato per difendere i colori societari nel prossimo campionato di Serie A2 che inizierà fra meno di due settimane.

È proprio per testare i nuovi esercizi che le ginnaste della Nervianese erano presenti per il  4° anno consecutivo al Torneo Internazionale di Udine, e i risultati si sono visti eccome!

Primo fra tutti lo strepitoso argento di Giada Castelli per la categoria Allieve 1997: Giada ha lavorato in modo sicuro ed elegante soprattutto nell’esercizio al corpo libero, ricco di espressività, che eseguirà anche da titolare nelle 4 prove del campionato nazionale di massima serie. Giada però non si è accontentata dell’argento di specialità ma ha anche ottenuto il 2° posto nella classifica assoluta allieve, dove erano presenti più di 40 atlete provenienti da numerosi paesi europei. Giada è stata l’unica italiana sul podio vinto dal talento bielorusso Katerina Halkina, mentre il bronzo è andato alla bulgara Tvetoslava Petrova.

Ottimo piazzamento individuale per la junior Martina Matteucci che conquista l’ottavo posto finale in una gara con nomi notevoli quali la russa Merkulova e la Bielorussa Zhyrmont…senza tralasciare le ginnaste del team Italia Bini, Di Battista e Schiavi. Per Martina, quindi, un buon risultato individuale che premia il suo assiduo lavoro quotidiano in palestra.

Discreta la prova della rappresentativa Nervianese, la squadra  formata da Soraya Monza, Arianna Armida, Clarissa Uslenghi e Martina Matteucci che, complici l’attesa e la stanchezza, hanno commesso qualche errore di troppo. Questo non ha consentito loro di superare la 12^ posizione finale ma, se si pensa ai nomi illustri delle società presenti in gara quali Russia, Bielorussia e le squadre del campionato Italiano di Serie A1, è stato un risultato soddisfacente, soprattutto per il buon margine di miglioramento che ci potrà essere nelle prossime competizioni. Letizia Barzacca commenta così questa trasferta: “Le mie ragazze sono in perfetta forma fisica e finalmente sono un gruppo affiatato e unito, cosa molto importante per affrontare un campionato così importante e impegnativo! In palestra c’è serenità e allegria e le ragazze lavorano al meglio ogni giorno: per me questa è già una vittoria, poi quello che verrà, verrà. Quello che è certo è che tireremo fuori la grinta anche perché con una straniera così forte come Charkashyna dobbiamo mettercela tutta!”

Ora il prossimo appuntamento sarà domenica 18 ottobre con il campionato di Serie B, dove scenderà in pedana la squadra Nervianese formata da Martina Magistrelli, Ilaria Castanò, Giada Bianchi e Alice Croci.