Quel che conta che ci siamo!

Melita FINALE DI SERIE A1: SOLO CONFERME.

Un’innevata Fabriano ha accolto le nostre ragazze che sabato 30 novembre hanno gareggiato con cuore e grinta per confermarsi ancora una volta nella massima serie. Un sospirato risultato che alla fine è arrivato ed è stata una gioia per tutti: ginnaste, allenatrici, direttivo, genitori e ultras!

Questa finale ha visto scendere in pedana una squadra unita più che mai e determinata a prendersi la meritata salvezza. Il corpo libero di Nicole Piredda ha colpito ancora una volta per originalità con l’eclettica colonna sonora e una performance precisa (12,750). Incredibile la determinazione di Nicole racchiusa in uno scricciolo di ginnasta! Conclude in bellezza la sua carriera agonistica la nostra Arianna Armida con un esercizio alla fune completo e avvincente. Le lascerà un bel ricordo questa finale, finalmente è riuscita ad esprimere in modo esemplare quello che è come ginnasta: non conta il punteggio in questi casi, quello che ha dimostrato vale molto di più dell’11.900 che le è stato assegnato dalla giuria. Al cerchio, la veterana Linda Vecchiato ha portato a termine una performance elegante, complessa ed egregiamente eseguita. Anita Tonnelotto, alla palla, visibilmente emozionata, riesce a sopraffare l’agitazione completando un’esecuzione fluida e ben eseguita. Il punteggio di 11,450 va a sommarsi a quelli delle compagne ed è un valido aiuto ai fini della classifica! Quello che invece resta inspiegabile è il punteggio della splendida Melitina Staniouta che alle clavette svolge un  esercizio ricco di maestrie e difficoltà di indiscusso livello. Quel 16,900 non le rende affatto onore soprattutto se lo paragoniamo ad altri esercizi che non assomigliavano nemmeno lontanamente a quello presentato dalla ginnasta bielorussa. Il nastro di Martina Matteucci, per finire, è come sempre coinvolgente e ben fatto. Peccato per la piccola perdita che non le fa superare l’11,050.

Fabriano 2013Una prova, quindi, dove le nostre hanno messo letteralmente il cuore. Un cuore che batte per questo sport tanto bello quanto beffardo a volte, uno di quegli sport così affascinanti che, da appassionata, ex ginnasta ed ex allenatrice, è avvilente vedere maltrattato così. Nessuno fa sconti e regali, ci mancherebbe, ma questa è una regola che non vale proprio per tutti. È un opinione personale, e meno male, perché le nostre ginnaste continuano imperterrite a lavorare fiduciose per il loro obiettivo perché la cosa fondamentale è sempre dare il massimo, in tutto ciò che si fa.

 

I PUNTI SPECIALI

1. Armonia d’Abruzzo 25+25+22+25=97

2. San Giorgio Desio 22+22+25+22=91

3. Ginnastica Fabriano 20+20+20+18=78

4. Virtus Gallarate 18+18+18+20=74

5. Polisportiva La Fenice Spoleto 16+14+16+16=62

6. Raffaello Motto Viareggio 14+16+10+14=54

7. Ritmica Nervianese 12+10+14+10=46

8. Arcobaleno Prato 8+12+8+12=40

9. Ritmica Piemonte 10+6+12+8=36

10.Aurora Fano 6+8+6+6=26